Tears

E poi si resta soli e non si canta piu’
qualcuno prende il volo e qualcun altro cade giu’
ma in una notte come questa e’ facile sbagliare
meglio aprire un’altra porta e non pensarci piu’.

Soli
Ma come e’ grande questo mare da guardare soli
Quante cose da gridare mentre corri fuori
Tra le stelle di una notte senza piu’ rumori.

Soli

Quante stanze in una casa che non ha colori
Quante porte da sfondare per uscirne fuori

Annunci

5 pensieri su “Tears

    • La faccenda è piu’ complessa.Separarsi dopo tanti anni insieme è dura nonostante ce ne siano i presupposti.E’ un dolore forte,uno strappo…una parte di te che se ne va,sebbene in fondo l’abbia scelto.Ma oggi va meglio,almeno un pochino.
      Grazie Pat! Buonanotte…

    • Grazie Affy,conosco già questa sensazione purtroppo e so anche che per me la solitudine è comunque rigenerante.Ogni tanto avverto dei vuoti.Ma li avvertivo già quando non ero sola e questo è peggio.Quindi,cambia il vento,e sia prono nuove prospettive.Sopra le nuvole c’è comunque il sole! Un abbraccio grande…

Se ti piace scrivimelo,oppure lascia un pensiero...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...